Le mie regole su Facebook (versione 2.3)

Uso Facebook per lavorare, per conoscere per comunicare.
È il mio ecosistema, ci devono essere persone e cose che mi interessano.
Per questo motivo ho creato queste mie regole che non sono da condividere o meno: sono le mie.
Come tu scegli con chi andare a cena, io scelgo con chi relazionarmi.
Le applicazioni ludiche per me sono solo fastidio così come le raccolte di immagini o di frasi insensate.Per principio accetto qualsiasi richiesta salvo poi eliminarla se è silente o molesta.
La cancellazione dalla lista comporta spesso malumori.
Se avviene vuol dire che non era gradita, non è un giudizio è uno stato.

Breve ma incompleto elenco dei post che avviano la cancellazione del contatto:

  • frasi adolescenziali o da bimbiminkia (Vedi anche bimbiminkia)
  • video o immagini crudeli
  • immagini o testi su raccolte sangue, midollo e altre fake
  • storie lacrimose di animali
  • inviti a mandare a tutti un post o una foto link a siti esterni che estorcono dati personali
  • catene di San Antonio (prima di inoltrarle e fare la figura degli idioti andare a verificare qui nel dubbio non fatelo, non vi viene chiesto da nessuno di fare le crocerossine)
  • foto di animali messi in posa, vestiti, buffi, morti e ricomposti come i gattini finti sbronzi con la bottiglia tra le zampe, ecc. Insomma, tutto quello che il buongusto definisce come porcheria.

Inoltre:

  • Non taggatemi sulle foto
  • Non taggatemi su post in cui non ho niente da dire (se non sapete di cosa mi occupo evitatelo)
  • Non chiedetemi pareri su cose che non mi interessano
  • Non mandatemi inviti a qualcosa che succede tra 2 ore dall’altra parte del mondo

Elimino all’istante:

  • contatti che lurkano
  • contatti che non interagiscono, postano e basta
  • contatti che usano immagini di profilo false
  • contatti mentalmente disturbati, fanatici religiosi, ossessivi, maniaci, psicopatici.
  • complottisti (scie chimiche, HAARP, controllo della mente, 11 settembre, ecc.)
  • persone a basso livello di razionalità (PBLR)
  • contatti che fanno discriminazioni sessuali o religiose (anche in favore di minoranze)
  • contatti che vogliono vendere qualcosa
  • contatti che si comportano da accattoni digitali
  • contatti che non conoscono la netiquette

Chi non è d’accordo con le regole precedenti può attivarsi in questo modo: va al mio indirizzo e in alto a destra dentro la voce [amici] clicca su [Rimuovi dagli amici].

Se volete commentare questa è la policy.

Questa voce è stata pubblicata in social media e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.